A Roma se dice così!

L'ozzio è er padre de tutti li vizzi.

Nella bocca chiusa nun c'entra mosca.

Chi s'aiuta, Iddio l'aiuta.
Un vero amico è un tesoro.

Chi dorme nun pija pesce.

Amichi e parenti, sò gran tormenti.

Li confetti nun sò pe' li somari.

Nun è tutt'oro quello che ariluce.

Chi fa da se, fa per tre.

La verità è come l'ojo, viè sempre a galla.
Tempo passato perché nun aritorni.
Peccato confessato, mezzo perdonato.
Li fatti de la pila li sa er coperchio.
La bucìa cià le cianche corte.

Chi s'è scottato co' l'acqua calla, cià paura puro de quella fredda.

Indove nun c'è malizia, nun c'è peccato.

 

HOME PAGE